Polpettine di carote e mandorle crudiste
, , ,

Polpettine di carote e mandorle crudiste

In questo periodo ogni mercoledì, con la mia anima gemella in cucina Alessandra Lucentini, siamo ai fornelli della cucina dell’Osteria Croce Bianca a Brescia e l’ambiente diventa vegandalla cucina escono quinoa e tofu strapazzato, falafel, involtini di vite, spaghetti di zucchine, moussake (si è letteralmente creato un fan club per la nostra moussaka !!!) panne cocche…questa è una ricettina che entrerà nel menu del prossimo Mercoledì! Enjoy it! :D
polpette_carote_mandorle
Ingredienti
200 g di carote
1/2 zucchina
40 g di mandorle tritate finemente
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di mix di erbette (prezzemolo, menta, timo, salvia con predominanza dei primi due!)
2 cucchiai di olio evo
1 cucchiano di succo di limone
sale
Semi di sesamo per decorare esternamente
Procedimento
Grattugiare le verdure a julienne e metterle in un colapasta rigirandole con le mani leggermente salate e lasciarle a perdere l’acqua di vegetazione per almeno un oretta. Passato il tempo, frullare le carote e zucchine insieme e aggiungere i restanti ingredienti ad eccezione dei semi di sesamo: amalgamare insieme e se il composto è troppo liquido aggiungere un pò di farina di mandorle. Formare delle palline o polpettine con le mani e rotolarle nei semi di sesamo. Mettere in frigo per almeno un paio di ore e consumare fredde!

12 commenti
      • elena dice:

        le trovo molto interessanti e fresche sopratutto per l’estate, ma vorrei sapere il lievito vito che tutto è crudo a cosa serve?

        Rispondi
        • ZenKitchen
          ZenKitchen dice:

          Ciao Elena, il lievito alimentare viene usato come leggero insaporitore, se ne potrebbe fare anche a meno, questione di gusti. Comunque il lievito alimentare non è vivo ma comunque è raw, crudo, perchè viene inattivato per disidratazione (almeno così si spera!!!)… :)

          Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Rispondi a ZenKitchen Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *