Panissa o panelle
, , , ,

Panissa o panelle?!?

Gli arabi nel Mediterraneo furono nel passato sicuramente portatori di civiltà, di cultura…e di farina di ceci!!! Palermo e Genova a centinai di km di distanza hanno in comune uno dei loro piatti più folkloristici, basato proprio sull’uso della farina di ceci…i marinai arabi furono in contatto con entrambi i porti nel passato!!!
Panissa e panelle hanno di base la stessa ricetta: una polenta di farina di ceci che viene poi fritta. Cambia la forma (bastoncini in un caso e rettangoli nell’altro) e la cosiddetta “presentazione (cipollotto e pepe nero in un caso e prezzemolo e limone nell’altro)…
Ecco la ricetta, una versione che ho provato anche al forno per un formato più “healthy”, che è risultato essere altrettanto buono come la versione fritta.

panissa_panelleIngredienti (3-4 porzioni)
100 g di farina di ceci
300 ml di acqua
Sale
Per la presentazione delle panelle: Limone, Prezzemolo e sale
Per la presentazione della panissa: Limone, cipollotto, pepe, sale

Procedimento
Mescolare la farina di ceci con l’acqua in modo che non si formino grumi, aggiungere un pizzico di sale e versare in una pentola che viene messa su fuoco medio. Girare sempre con un mestolo o con la frusta mentre il composto cuoce e comincia a bollire: deve diventare sodo e possono bastare pochi minuti dall’ebollizione. Versare il composto in un vassoio o piatto da portata e far raffreddare. Appena freddo (il tempo varia in base allo spessore) e ormai compatta tagliare a fettine (panelle) oppure a bastoncini (panissa). Tradizionalmente vengono a questo punto fritte in abbondante olio di arachidi caldo ma è possibile provare una versione al forno infornando a 180° per 15 minuti circa.

Le panelle vengono servite tradizionalmente con prezzemolo tritato, sale e limone oppure come contenuto di un panino (pane e panelle); la panissa viene servita in un “cartoccio” con limone, cipollotto, pepe e sale.