, , , , ,

Cestini di muesli e yogurt e considerazioni..

Sempre più di frequente ultimamente mi trovo di fronte all’arrogante ignoranza dilagante, che va contro lo stesso buon senso, oltre che il nostro bene e quello del pianeta.. e rimango basita e senza parole. Dall’ultima esperienza di un intervista per un programma televisivo durante la quale sono stata colpita della beata superficialità del contesto e chi mi intervistava per passare alla lettura della notizia delle proposte avanzate per ridurre le emissioni di CO2 nel processo di produzione del latte: una delle “ideone”sarebbe ottimizzare la produzione facendo produrre ogni mucca ancora più latte, in modo da avere meno mucche ma più produttive.. Un pò come dire: questo nuovo modello di macchina  lo facciamo che faccia più strada ma con meno emissioni… Ed è giusto…per una macchina! Ma per una mucca?!? Si parla quindi di selezioni degli animali, “potenziarne” (con cosa? Non dovrebbero mangiare erba?!?) l’alimentazione e  integrando con precursori organici l’alimentazione..  Queste sono tra le “soluzioni” che riusciamo a dare per risolvere un problema che riguarda ognuno di noi perchè riguarda il Pianeta..
Così sono senza parole a riguardo.
Sono quindi sempre più convinta di voler usare quelle che mi rimangono in favore di quello in cui credo e facendo la mia piccola parte per questo mondo prendendomene cura attraverso il cibo: mostrando, illustrando, divulgando, creandolo e insegnandolo.
E visto che siamo in tema, per tutte le mamme, nonne e non solo che continuano a dare caramelle ai propri bambini consiglio la lettura di questo breve articolo: magari dopo avranno più voglia di mettersi all’opera per preparare il più buon dolce che questi bimbi possano mangiare: quello fatto con con dedizione proprio per loro e la loro gioia.. La dedizione è un ingrediente che nessuno potrà introdurre in nessuna merendina o gelato confezionato! Ed è miracoloso anche per la salute!!! =)

Se volete un idea anche un pò più sana per far mangiare i cereali, lo yogurt e usare dolcificanti un pò più equilibrati ecco la mia ricetta del giorno, perfetta per la primavera in arrivo! L’idea del cestino l’ho ripresa da un idea di The Black Fig: onore a Francesca che è molto creativa con il cibo!

Se avete bisogno di altre “dolci” idee e spiegazioni a riguardo guardate in calendario quando è il mio prossimo corso di pasticceria naturale!

cestini_yogurt

Ingredienti per 5-6 cestini
100 g di fiocchi di cereali da prima colazione (fiocchi di avena, frumento, fiocchi di riso..)
1 cucchiaio di semi misti (mandorle, semi di girasole,
3 cucchiai di malto di riso
cannella in polvere oppure vaniglia per aromatizzare
Per riempire i cestini:
Yogurt di soia al naturale
frutta a piacere
Composta di frutta oppure sciroppo di farro
Procedimento
Frullo i fiocchi di cereali e i semi insieme in maniera grossolana in modo da continuare ad avere una parte in fiocchi e una parte più fine. Aggiungo ai fiocchi la vaniglia o la cannella (o entrambe) e aggiungo il malto e 2-3 cucchiai di acqua e amalgamo con un cucchiaio (o le mani) in modo da ottenere un composto omogeneo che sarà molto appiccicoso. Utilizzo degli stampini da muffin e in ognuno metto un paio di cucchiai di composto e lo plasmo con le mani umide in modo da formare un cestino e continuo con tutto l’impasto. Metto in forno a 150-160°C per 20 minuti circa fino a quando i cestini si asciugano completamente. Appena raffreddati sono pronti per essere riempiti con dello yogurt bianco e composte di frutta oppure frutta fresca o cos’altro suggerisce la fantasia.

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *