Nella stagione invernale, quando assaggio un dolce con le mele tiepido, mi viene subito da pensare che ci si possa finalmente riappacificare con tutto e che ad ogni cosa c’è rimedio…
Magia delle mele al forno o dei dolci?!?
Le mele tra i frutti sono quelle che danno un benefici al sistema nervoso grazie alla presenza di vitamina B1, che combatte in generale il nervosismo. Se sono cotte, le mele sono un ottimo rimedio contro la stipsi (crude sono da considerarsi leggermente astrigenti, ma dipende dal molto anche dal tipo di mela). Già questi benefici possono fare tornare il buonumore a tanti!!!
Le torte di mele hanno spesso un abbinamento antistress vincente che è dato da “mele & cannella“: la cannella è una spezia che induce anch’essa rilassamento. Inoltre sia la mela che la cannella stabilizzano gli zuccheri nel sangue. E’ ormai risaputo che gli sbalzi glicemici possono alterare l’umore: quando siamo affamati e a stomaco vuoto quanto siamo irascibili?!?

Allora mi sembra che uno strudel alle mele possa essere spesso una buona idea! Soprattutto se la ricetta è come questa senza zuccheri raffinati aggiunti.
Lo strudel di mele è una ricetta semplice e pratica, che di solito piace a tutti.

Se ti va, puoi anche accompagnare allo strudel di mele una salsa a base di sola frutta o composta oppure un pò di sciroppo di acero..

Ricorda di iscriverti alla NEWSLETTER per restare aggiornata/o e non perdere le news .
Puoi sintonizzarti anche sui social nettendo mi piace e seguendo la mia pagina di Cucina Naturale su Facebook.

Invece se volessi assaggiare dal #vivo, partecipa al prossimo #evento!

Se questo post ti è stata utile, ricordati di utilizzare l’hashtag #zenkitchen e di taggare @jyoti_zenkitchen  su Instagram e Zen Kitchen su Facebook in modo che anche altri possano conoscerlo. #givebacktomoveforward

Strudel di mele senza zucchero

Ingredienti per l’impasto

80 g di farina di farro integrale

80 g di farina di farro bianca

80 ml di succo di mela

1 cucchiaio di olio evo

1 cucchiaino di aceto di mele

Scorza grattugiata di limone

Pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno

2 mele

60 g di uvetta

50 g di frutta secca tritata grossolanamente (noci-mandorle-nocciole)

2 cucchiai di pan grattato di farro

Cannella a piacere

Procedimento

Mescolare in una terrina gli ingredienti per la pasta: farine, scorza di limone, sale e aggiungere i liquidi ben mescolati insieme. Impastare bene e far riposare per 15-30 minuti.

Nel frattempo tagliare le mele a cubetti, mescolarli con l’uvetta, la frutta secca tritata, i due cucchiai di pan grattato e la cannella. Se disponbile è ottima anche della scorza di arancia.

Stendere la pasta in un rettangolo di spessore sottile e disporre il ripieno. Chiudere lo strudel e infornare a 180°C per 25 minuti circa.                                                                            

Riciclare è quanto di più creativo ci possa essere: come fare un disegno avendo a disposizione solo alcuni colori, magari alcuni intatti ma altri quasi finiti e un enorme foglio dove già era stato cominciato un abbozzo di qualcosa..
E’ un piccolo gesto di cura, anche se il risultato non dovesse essere proprio “un capovaloro”: perchè nel frattempo hai salvato quel foglio dal cestino e i colori hanno avuto nuova vita.
In cucina uguale: riciclare e ricreare con quello che viene solitamente considerato un “avanzo” trovo che sia arte!
Domenica scorsa con i partecipanti al bellissimo corso di Panificazione con Pasta Madre abbiamo visto come la pasta madre, soprattutto dopo i rinfreschi (o prima) non è necessario che venga buttata ma può trovare mille usi soddisfacenti: piadine e chapati, focaccine, crackers, pancakes.. e sul posto abbiamo preparato con della pasta madre in esubero un meraviglioso strudel.
La maggior parte di panificatori, se gli rivolgete la domanda: “cosa me ne faccio della pasta madre in esubero?” vi dirà: “Buttala!”.
A me personalmente, prima o dopo il rinfresco (dipende da quello che ho in mente) ai miei avanzi di pasta madre piace dare un altra possibilità: di solito si tratta delle ricette senza ricetta, quelle con dosaggi q.b., fatte soprattutto da fiuto e buon senso insieme. Ma questo mix porta sempre a risultati ottimi.
Come il caso dello strudel: realizzare l’impasto per lo strudel partendo dagli avanzi di pasta madre da rinfrescare mi ha portato ad ottenere degli impasti per strudel integrale decisamente fantastico.
Ecco come procedere..
strudel_pasta_madre
Ingredienti
100 g di pasta madre
farina integrale q.b.
2-3 cucchiai di olio evo
2 mele
1 pera
una manciata di mirtilli essiccati
cannella
sale
Procedimento
Tagliare le mele e pere a fettine sottili e metterle in forno a 160°C a cuocere per 15-20 minuti circa.
Impastare la pasta madre con farina integrale e l’olio quanto basta per ottener un impasto liscio: se la vostra pasta madre non è molto liquida allora può essere necessario aggiungere un pò di liquido. Se all’impasto si aggiunge eventualmente un pò di succo di mele oppure del liquido avanzato dalla cottura delle mele e pere il risultato sarà ancora più buono!
Stendere l’impasto con il mattarello in modo che sia liscio e dello stess o spessore ovunque quindi distribuire mele e pere sulla pasta: aggiungere cannella a piacere e i mirtilli.
Se si preferisce uno strudel più asciutto si possono aggiungere dei biscotti sbriciolati alle mele.
Richiudere e infornare a 160°C per circa 20 minuti.
Servire tiepido.

Nei dolci il più delle volte ciò che mi attira sono i colori ambrati, qualche crepa nell’aspetto che mi fa intendere che gli ingredienti usati sono stati poco (o nulla) raffinati, e le forme che ricordano i dolci di una volta…insomma la semplicità!
Questa torta è così…dolcificata con malto di mais e a base di farina semintegrale, senza l’uso di soia per i miei amici intolleranti che me lo richiedono spesso e con manciate abbondanti di ciò che desiderate per impreziosirlo semplicemente: uvetta, mirtilli disidratati, cioccolata, datteri, nocciole… ai tuoi gusti e fantasia!
Perfetta per la colazione (e la giornata comincia proprio con il buonumore!) oppure per il tea-time del pomeriggio.
ciambella_riccaIngredienti
350 g di farina semintegrale
200 g di malto di mais
250 ml di latte di avena
100 ml di olio di riso
100 g di cioccolato fondente
70 g di uvetta
20 g di mirtilli rossi
2 piccole mele (o 1 grande)
2 – 3 clementini
1 bustina di lievito per dolci
vaniglia q.b.

Procedimento
Spremere i clementini ottenendone il succo e versarlo in un contenitore e mettervi in ammollo l’uvetta.
In una terrina versare la farina, i mirtilli, la mela tagliata a cubetti piccoli, la vaniglia e il lievito. In un contenitore a parte frullare il malto con il latte e l’olio e aggiungerli agli ingredienti secchi. Aggiungere anche l’uvetta e mescolare tutto insieme con una frusta (meglio con delle fruste elettriche per 5 minuti oppure lavorare tutto in una planetaria.)
Aggiungere il cioccolato fondente tagliato in modo grossolano quindi versare in uno stampo per ciambelle e mettere in forno per 45-50 minuti circa a 170°C.
Servire fredda.
Ottima per colazione.

Una delle merende più diffuse e veloci è sempre stata per tutti “il pane con...”: pane e marmellata il più famoso…da giovane in Francia adoravo il pane di campagna che per merenda mi veniva offerto con dei pezzetti di cioccolata fondente da mangiare insieme (l’antesigniano e più spartana versione “du pain au chocolate”)…Altre versioni sono il pane con l’uvetta, con le noci, con la frutta in genere…Oppure il pane con il latte e lo zucchero preparato dalle nonne…

Voilà! Questi tortini naturalmente rustici sono tutto ciò combinato insieme in modo armonioso, equilibrato e in versione vegan.
Pane integrale a lievitazione naturale: Presente!
Composta di albicocche: There is!
Pezzetti di cioccolato fondente: Eccolo!
Uvetta: Presente!
…latte di riso, un cucchiaino di spezie e il desiderio di rispettare il naturale equilibrio di questi ingredienti!

pan_di_tutti

Ingredienti (per 8 piccoli tortini):

200 g di pane integrale a lievitazione naturale di alcuni giorni prima

200 ml di latte di riso o avena

100 g di composta di albicocche

50 g di cioccolata fondente

2 cucchiai abbondanti di uvetta sultanina

1 cucchiaio di pistacchi (oppure mandorle o nocciole)

1 cucchiaio di zucchero integrale

2 chiodi di garofano, 2 grani di pimento, un pezzettino di zenzero, qualche seme di anice, un pezzettino di cannella.

Procedimento

Mettere l’uvetta in ammollo in poca acqua (o latte vegetale se si preferisce).
Tagliare il pane in tocchetti e farlo ammorbidire con il latte vegetale dopodichè frullarlo con un robot da cucina.
In un macinacaffè frullare tutte le spezie insieme allo zucchero.
Unire in una terrina tutti gli ingredienti e amalgammarli insieme.
Disporre l’impasto in degli stampini da forno e infornarli a 170°C per 15 minuti circa.

Colazione di autunno inoltrato con cachi, te bianco e muffin al cacao, pere e pistacchi… La giornata assume un altro aspetto decisamente!
Questi muffin sono molto semplici e realizzabili con degli ingredienti abbastanza comuni in una cucina (soprattutto veg): farina integrale, zucchero mascobado, pere mature, latte vegetale… si setaccia, si mescola, si versa e si inforna…

muffin_cacao_pere
Ingredienti

250 g di farina

50 cacao

80 zucchero integrale

2 pere mature

60 ml olio di mais

250- 300 ml di latte di avena

70 g circa cioccolato fondente

1 bustina lievito per dolci

pizzico di sale, cannella

pistacchi a piacere

Procedimento

Setacciare la farina con lo zucchero mascobado, il cacao e il lievito. Aggiungere un pizzico di sale e quindi i liquidi e cominciare ad amalgamare bene con una frusta.
Aggiungere la pera tagliata a cubetti molto piccoli spolverata con della cannella.
Aggiungere la cioccolata fondente tagliata grossolanamente e finire con i pistacchi tagliati grossolanamente a piacere.
Versare negli appositi stampin per muffin e infornare a 180 °C per 25-30 minuti circa.

Questo è un suggerimento per una dolce merenda, integrale dolcificata naturalmente soprattutto da datteri.
I datteri sono sufficienti a dolcificare, ma ho aggiunto un paio di cucchiai di zucchero integrale mascobado per arrotondare il gusto.
Una piccolissima quantità di spezie favoriscono anche la normale digestione di questo dolce: scorza di limone e semi di coriandolo.
Ottimi a colazione per iniziare la giornata associati con uno smoothie a base di mele, banana limone e carote viola!!! :)
Enjoy your beautiful day!

merendine_integrali_cacao_datteri

Ingredienti (per 18 pezzi circa)

250 g di farina integrale

40 g di cacao amaro

15 datteri snocciolati

60 ml di olio di mais

30 g di zucchero mascobado

2 cucchiai di farina di cocco

2 cucchiai di lievito per dolci

1 mela

scorza grattugiata di limone

semi di coriandolo in polvere

un pizzico di sale

Procedimento

Tagliare i datteri a pezzetti piccoli e ricoprirli di acqua per almeno 30 minuti.

Mescolare in una terrina la farina con il cacao, lo zucchero mascobado, il coriandolo, un pizzico  di sale e scorza di limone a piacere.

Aggiungere il cocco al contenitore con i datteri e frullare tutto insieme, eventualmente aggiungendo acqua in modo da ottenere un liquido denso, dolce ed omogeneo. Aggiungere anche l’olio e emulsionare insieme quindi aggiungere il composto ottenuto alla terrina con la farina.

Mescolare con una frusta incorporando aria e aggiungere la mela tagliata a cubetti piccoli e la cioccolata fondente.

Versare il composto in degli  stampini e infornare a 180°C per 30 minuti circa.

 

Quando mi trovavo in Inghilterra ricordo che tra i dolci a disposizione i muffin ai mirtilli erano quelli che mi attraevano di più…il blu che i mirtilli spargevano tutto attorno mi incantava…
Ecco una ricetta di muffin integrali ai mirtilli liberamente reinterpretata, in versione vegan e anche soia-free.
Trovo che la pasticceria naturale sia tutta da scoprire, un campo pieno di novità ed è fantastico potersi esprimere attraverso l’uso di ingredienti diversi: importantissimo anche perchè come tutte le cose, qualsiasi prodotto sano e sicuro se usato costantemente e quotidianamente nei nostri pasti può diventare deleterio per iil corpo che ne viene saturato.
Nell’ambito della cucina vegan uno di questi è la soia e i suoi derivati (latte, panne, tofu…): un prodotto che può dare grandi e soddisfacenti risultati, oltre ad essere utilissimo e a mio avviso ricco di proprietà soprattutto sotto determinate forme (i derivati della soia fermentati, per esempio), ma di cui poi si rischia di abusarne se entra a far parte di tutti i nostri pasti (dolci compresi).
E’ da un pò di tempo che mi dedico alla sostituzione del latte di soia in molte delle mie ricette e visto che nella pasticceria naturale in particolare trovo che la creatività può avere libero spazio ( e nel libro che sto scrivendo ne ha veramente tanto!!!), ecco questi muffin vegan realizzati senza soia e derivati (usata solitamente  per la capacità di emulsionare) ma la cui morbidezza per più giorni è assicurata nonostante ciò…
Allora non si può far altro che provare…  :)
muffin_mirtilli_neri
Ingredienti
200 g di farina integrale
80 g di carote grattugiate finemente
50 g di farina di mandorle
40 g di zucchero integrale
70 g di malto di mais
50 ml di olio di mais
2 cucchiai di farina di cocco
100 ml di acqua
1/2 bustina di lievito naturale per dolci
120 g di mirtilli + 1 cucchiaio di zucchero
vaniglia in polvere
pizzico di sale
Procedimento
Lavare i mirtilli e metterli in una terrina con lo zuccher integrale a macerare.
Mettere in un bicchiere alto da minipimer la farina di cocco e aggiungere l’acqua poco alla volta sempre frullando in modo da ottenere un latte di cocco.
In una terrina versare le farine, lo zucchero, le carote, il lievito, il sale la vaniglia e mescolare insieme.
Aggiungere il malto, l’olio e il latte di cocco ottenuto e amalgamare bene tutti gli ingredienti insieme.
Aggiungere ai mirtilli un cucchiaio raso di farina, mescolarli in modo che la farina si iincolli ai mirtilli, quindi aggiungerli all’impasto.
Mescolare bene e versare l’impasto in degli stampini da muffin e infornare a 170°C per 30 minuti circa.

N.B. I quantitativi di dolcificante per questa ricetta sono per dei muffin adatti alla colazione e non molto dolci: è possibile aumentare le dosi di zucchero a proprio piacimento e se li vogliamo più golosi aggiungere anche delle gocce di cioccolato fondente. :)

Regolarmente i muffin tornano fra i dolci che realizzo per la colazione oppure una merenda da metà pomeriggio e come al solito tendo a realizzare delle ricette che possano essere buone e con un impatto “buono” anche sul corpo…Questi muffin sono completamente integrali con aggiunta di zucchine e del cioccolato fondente grossolanamente tritato che rende il dolce sicuramente più goloso… in più …semplici e veloci!!!
muffin_zucchina_fondente

Ingredienti per circa 8 muffin

200 g di farina integrale
150 g di zucchine
1 cucchiaio di cocco in scaglie
75 ml di sciroppo di agave (oppure usare zucchero integrale)
75 ml di acqua
50 ml di olio di mais
½ bustina di lievito naturale per dolci
La scorza grattugiata di ½ limone
Un pizzico di sale
70 g di cioccolato fondente al 72%

Procedimento

Lavare e pulire le zucchine e tritarle finemente con un tritatutto.

Setacciare la farina in una terrina, aggiungere il sale, il lievito, la scorza grattugiata e le zucchine.

Frullare la farina di cocco con poca acqua in modo da ottenere un liquido lattiginoso: continuare a frullare e aggiungere la rimanente acqua.

Aggiungere anche l’olio e il dolcificante, frullare insieme per pochi secondi e quindi aggiungere agli altri ingredienti secchi.

Tritare la cioccolata fondente grossolanamente e aggiungerla all’impasto e mescolare tutto insieme in modo da ottenere un composto omogeneo, liscio e cremoso: se troppo denso aggiungere un po’ di acqua o a scelta latte vegetale.

Versare negli appositi pirottini per muffin e infornare a 175° C in forno ventilato per 25-30 minuti.

Varianti: a piacere aggiungere all’impasto invece della scorza di limone grattugiata della vaniglia in polvere oppure della menta tritata finemente

Muffin di farro morbidi e dolcificati naturalmente con lo sciroppo di riso: tempestati da mandorle e pezzetti di cioccolato a piacere… Svegliata all’alba dalle fusa di un gatto che richiedeva attenzioni (e lo ha dimostrato in tutti i modi possibili), ho pensato che era il momento migliore della giornata per invadere la cucina con il profumo di questi muffin!  Buona Giornata!!!  :)
muffin_farro

Ingredienti (per 6 muffin)

150 g di farina di farro integrale (meglio macinata a pietra)

70 g circa di sciroppo di riso

125 ml circa di latte di mandorle

35 ml di olio di mais

2 cucchiai di cacao

1 cucchiaino di lievito naturale per dolci

Un pizzico di sale

Mandorle tostate e cioccolato fondente a piacere

Procedimento

In un contenitore mescolare farina, sale e lievito; in un secondo contenitore miscelare l’olio con il dolcificante e il latte di mandorle ed emulsionare bene. Mescolare il liquido alla miscela solida e amalgamare tutto insieme. A piacere aggiungere delle mandorle tagliate grossolanamente a coltello e/o della cioccolata fondente tritata grossolanamente. Disporre metà o poco più del composto nei pirottini da muffin (un cucchiaio abbondante) e in quello restante aggiungere il cacao, mescolare e aggiungere anche il composto sopra il composto chiaro già aggiunto nei pirottini in modo da ottenere dei muffin marmorizzati.
Infornare, in forno già caldo, a 180° C per 20 minuti.

Questo autunno che mi sembra iniziato troppo in anticipo mi porta sempre più spesso a creare dolci come i muffin:
questa è una versione al cioccolato, pere e zenzero con una crema di cioccolato nel cuore (facoltativa per chi si accontenta già del cacao e pere!!!).
muffin_ciocco_pera
Ingredienti (8-9 muffin)
200 g di farina semintegrale
1 pera
100 g di yogurt di soia
70 g di zucchero integrale (tipo mascobado)
3 cucchiai di cacao amaro
50 g di cioccolato fondente
30 ml di olio di riso (o di mais)
50 ml di infuso di zenzero concentrato
1 + 1/2  cucchiaio di lievito per dolci
pizzico di sale
cuore di cioccolato fondente (facoltativo)
50 g di cioccolato fondente (70%)
40 ml di latte vegetale
Procedimento
Se si vuol fare la versione di muffin con il cuore di cioccolato fondente per prima cosa in un pentolino far sciogliere la cioccolata fondente con il latte vegetale: versare la ganache ottenuta in uno stampino per cubetti di ghiaccio e metterlo in frezeer per almeno un ora (il tempo che i cubetti si solidifichino!).
In una terrina versare la farina, lo zucchero, il cacao, lo yogurt: far sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria e unirlo agli altri ingredienti. Aggiungere l’olio, l’infuso di zenzero, un pizzico di sale e il lievito e lavorare tutto insieme. Aggiungere anche la pera tagliata a dadini e continuare a mescolare.
Se si sta preparando la versione con il cuore di cioccolata! e mettere un cucchiaio di composto in ogni pirottino per muffin, metterci un cubetto di cioccolata fondente congelata in precedenza e versare poi il resto del composto a ricoprire.
Se si prepara una versione senza il cuore di cioccolata basta versare il composto nei pirottini da muffin come al solito!
Infornare a 180°C per 30 minuti circa.